mercoledì 26 febbraio 2014

Gli sport cinofili

Gli sport cinofili

Gli sport cinofili, come funziona e come addestrare i cani agli sport cinofili

In Italia si è visto un approccio maggiore da parte dei proprietari dei cani nell'addestramento.
Una volta il cane veniva portato ad addestrare esclusivamente per la guardia o la difesa.
Diversamente oggi il cane è diventato parte integrante della società e della famiglia, questa situazione porta la necessità di avere un cane che si adegui al nostro modo di vivere, infatti i cani vanno in vacanza con i proprietari, li seguono a fare shopping e in alcuni casi li accompagnano anche al lavoro.

Il termine “addestramento” viene abbinato a tutte quelle discipline sportive e non, dove il cane impara una serie di esercizi per poter svolgere diversi compiti, sia a livello sociale (cani per ciechi, disabili, forze dell’ordine, antidroga) che a livello agonistico. Si arriva poi alle discipline sportive cinofile; tra queste ultime, le più conosciute sono principalmente: l’agility, l’obedience, l’IPO, il mondioring, il flyball, il coursing, il rally-o, lo sleddog, lo sheepdog, le prove in tane sia naturali che artificiali, le prove attitudinali per cani da caccia, da difesa, da riporto, il freestyle ecc…
Le discipline sportive sono, in genere, aperte a tutti, privati e professionisti; con cani sia di razza che non. , tranne chiaramente i cuccioli che non possono partecipare.

Per gli interessati, in Italia ci sono molti centri dove si insegnano ai cani attività agonistiche di ogni genere, sia a livello amatoriale, che a livello professionale.
L'agility è un percorso ad ostacoli dove il cane e il conduttore lo devono percorrere in un minor tempo possibile.
Il conduttore per indicare l’ordine giusto del percorso al cane potrà utilizzare la voce, i gesti e lo spostamento del corpo o qualunque altra cosa ritenga necessaria ma non potrà toccare né il cane né gli ostacoli. Il cane sarà ovviamente privo di collare e il conduttore non potrà far affidamento su cibo o giochi vari durante la gara!

Altra disciplina è l'obedience, in gara il conduttore, fa eseguire al proprio cane una serie di esercizi di obbedienza che va dalla condotta con o senza guinzaglio, seduto durante la marcia, terra durante la marcia con richiamo, riporto e il salto con riporto ecc ecc.
In Italia viene riconosciuta nel 2002 e, a questo proposito, è stato anche approvato un regolamento. Come per la maggior parte degli sport cinofili, l’Obedience prevede 4 classi differenti: debuttanti, classe 1, classe 2 e classe 3.
Vediamo gli sport da difesa e parliamo del Mondioring, nato dalla fusione di più discipline di ring (il ring è un programma di addestramento della polizia) già operanti in varie nazioni (Francia, Olanda, Belgio).
L’appellativo di “Ring” e successivamente di “Mondioring” nasce dal fatto che questo programma si svolge dall’inizio alla fine in una zona ben delimitata, sempre diversa e con particolari attrezzature, all’interno della quale si svolgono i vari esercizi di obbedienza e prove atletiche richieste, come prove attitudinali.
La parte più spettacolare di questa disciplina è sicuramente quella delle prove di attacco e di difesa dove a far esaltare le qualità del cane è il “Figurante” (esistono 2 tipi di figurante; uno da utilità e difesa (IPO) che indossa una manica di protezione e uno da “Mondioring” che indossa un costume che lo ricopre per intero). Un altro aspetto singolare è dato dall’imprevedibilità di ogni gara, in considerazione del fatto che cambia sempre (oggetti vari come palloncini, passeggini, balle di fieno, etc).

Un’altra disciplina da difesa è l’IPO (chiamata anche utilità e difesa); un sport conosciuto molto dai professionisti ma per lo più sconosciuto o poco praticato da persone comuni.
Questa scarsa partecipazione è dovuta, principalmente, alle difficoltà che si incontrano durante la preparazione, basata su 3 sezioni (pista olfattiva - obbedienza - difesa) che spesso comportano un impegno notevole di tempo.
Per l’IPO esistono 3 livelli differenti, chiamati brevetti, che sono IPO 1, IPO 2, IPO 3: differiscono per le diverse difficoltà che si riscontrano nelle sezioni. Per raggiungere il 3° brevetto (IPO 3) si deve considerare di lavorare in modo continuativo per almeno 3/4 anni.

Si deve considerare che chiunque voglia avvicinarsi ad una disciplina sportiva deve valutare le caratteristiche fisiche e attitudinali del proprio cane ma soprattutto tenere in considerazione che la scelta deve essere motivo di assoluto divertimento sia per il cane che per la persona che lo seguirà!
È molto importante appoggiarsi ad un centro cinofilo che possa aiutarvi a capire qual’è la disciplina più adatta a voi ed, eventualmente, iniziare un percorso di avvicinamento allo sport scelto. Non è necessario diventare un professionista per poter svolgere una qualunque disciplina cinofila, anzi, a livello amatoriale può essere molto più divertente in quanto non si ha l’obbligo di raggiungere un determinato traguardo.
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates