mercoledì 5 marzo 2014

Cropping, Docking Debarking: l’obbrobrio delle mutilazioni per motivi estetici ai cani

Cropping, Docking Debarking: l’obbrobrio delle mutilazioni per motivi estetici ai cani

Cropping, Docking  Debarking come funziona.

La sottoposizione di un animale al taglio o all’amputazione della coda o delle orecchie, alla recisione delle corde vocali, nella circostanza in cui non abbia scopi terapeutici, è di quanto più obbrobrioso ci possa essere. Parliamo di una mania egocentrica, focalizzata sull’aspetto estetico dell’animale che, purtroppo, è legale in alcuni Paesi (per fortuna non in Italia).

Con questo post, vedremo in breve 3 di queste pessime manie: Cropping, Docking e Debarking.
Cropping: operazione che consiste nell’asportare parti dell’orecchio per motivazioni estetiche. Motivo? Prevenzione delle infezioni alle orecchie, risulterebbero difficili da pulire: Boxer, Dobermann, Pitbull, Pinscher, Schnauzer e Dogo sono le razze più soggette a questa pratica. La motivazione per cui questa pratica è diffusa, come vedremo illegalmente, è che nei combattimenti clandestini si cerca di evitare che l’animale sia attaccato in uno dei punti più deboli.

Docking: operazione che consiste nel taglio parziale o totale della coda e il motivo più frequente per cui viene effettuato è analogo al precedente. Rimuovere la coda ad un cane vuol dire non vederlo più scodinzolare, limitandogli l’opportunità di esprimere sé stesso.
In genere, il cane senza coda si dimostra con l’andare del tempo maggiormente aggressivo. E’ un caso se viene questa pratica barbara viene utilizzata per i combattimenti illegali?

Debarking: non è altro che la recisione delle corde vocali per non fare abbaiare il proprio cane, rendendolo muto. In caso di eccessiva rumorosità dell’animale, specie nei condomini, qualora i provvedimenti presi in precedenza si rivelino inefficaci, il proprietario è obbligato a dichiarare che il cane impedisce al vicinato di dormire e che, eccezion fatta per la soppressione, non esiste un’altra possibilità di impedirgli di abbaiare. E’ opportuno che alla dichiarazione del proprietario sia affiancata anche la testimonianza della collettività.
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates